via Italia Libera 23, 22100 Como
tel: 031239359/031239311; luca.vaccaro@cgil.lombardia.it

NIDIL è la struttura della CGIL che ha l’obiettivo di dare voce e rappresentare i lavoratori atipici – precari, a chi lavora senza tutele o con tutele poco esigibili.
Le principali forme di lavoro seguite da NIDIL sono il lavoro in somministrazione (che prima della legge 30 veniva chiamato lavoro interinale), la collaborazione a progetto, la collaborazione coordinata e continuativa, la collaborazione occasionale, l’associazione in partecipazione e le partite IVA individuali.
NIDIL lavora in sinergia con le categorie di riferimento della CGIL.
Per i “somministrati” mentre la categoria di riferimento del settore produttivo, con la contrattazione nazionale e aziendale, tenta di incentivare le stabilizzazioni dei lavoratori somministrati, NIDIL ha l’obiettivo di contrattare, con lo strumento del CCNL dei lavoratori temporanei, un aumento dei diritti e delle tutele per cercare di migliorare la situazione durante il periodo nel quale il lavoratore è dipendente delle “agenzie per il lavoro”, di informare i lavoratori sui contenuti del CCNL somministrati oltre che vigilare sul rispetto dei diritti e delle tutele già previsti ma spesso difficilmente esigibili.
“Per i cosiddetti “parasubordinati” Nidil, oltre allo sportello di consulenza, si pone il difficile obiettivo della contrattazione, in sinergia con le categorie di settore, con la finalità della stabilizzazione del posto di lavoro e della tutela dei diritti.
Per maggiori informazioni: http://www.nidil.cgil.it/